top of page

Chakra n. 2:


Hara è situato sotto l'ombelico, si trova fuori dal corpo, ma è contenuto nella nostra aura. Il magnetismo cosmico lo tiene legato come da un filo argenteo invisibile e collegato al nostro punto sotto l'ombelico. Ha legami con il primo Chakra, quello sacrale, con quello del plesso solare e con i chakra minori situati sopra il fegato e la milza. Nei modelli cinesi quel punto si chiama Chi ed è importantissimo.

Si sviluppa tra i 5 e gli 8 anni.

Il suo mantra è Vam, la nota musicale il re, il suo elemento è l'acqua.

Il suo potere è l'abilità di eseguire ogni cosa spirituale, mentale e fisica, cioè la capacità di produrre un effetto, In questo caso si tratta di realizzare di fatto il proprio potere personale (niente può fermare l'acqua). Rappresenta la nostra creatività. Se colleghiamo Hara con il quarto Chakra del cuore (Yam), con il terzo occhio Aina (aria) e con il sesto Chakra (luce), otterremo acqua+aria+luce otteniamo una potente energia di materializzazione.

Il suo colore è albicocca matura o miele.

Il suo metallo è l'argento e platino.

Per aiutare Hara, occorrerebbe il minerale calcite color miele.

Le sue pietre sono: pietra del sole, pirite ferrosa, walfrerrite.

Gli incensi: gelsomino.

Candele: arancione o giallo scuro.


Con tre candele gialle, concentriamoci su ciò a cui teniamo e mentalmente o con un sussurro, recitiamo: VAM - YAM - OM

Con molta calma, per tre volte.

Poi respiriamo e ripetiamo di nuovo per 6 volte. Respiriamo e ripetiamo per 9 volte, respiriamo.

Dobbiamo visualizzare bene il nostro desiderio, per realizzarlo.



A cura di Antares

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page